14. TU SEI QUI

Quel bollino che ci rappresenta nelle mappe ai centri commerciali.

Esco di casa, devo andare al lavoro. Mi sento osservata ma non c’è nessuno. Mi guardo intorno e vedo per terra della sabbia caduta dal muretto e un bollino della ciquita su di essa.

Oramai sono abituata a sentirmi attirare dagli oggetti, perchè significa che nell’arco della giornata o entro 2 giorni vedrò una qualche corrispondenza da qualche altra parte.

L’indomani. Sono al mare con amici. È una bella giornata. Rimango tutto il tempo sotto l’ombrellone, sono albina e mi scotto subito. Arriva un amico con prole al seguito. Mi alzo gli vado in contro. Prendo in braccio la bimba e dopo 1 minuto un pensiero mi dice: “ridai la bimba a suo padre”.

È stato molto veloce. Ho passato la bimba al padre, con una scusa plausibile e quel piccolo esserino ha urinato addosso a lui.

Penso all’avvertimento di un momento fa. Abbasso lo sguardo e vedo sulla sabbia una pesca marcia (ricordi la coincidenza delle pesche? Beh, era la stessa settimana?).

Più che coincidenze si inquadra una certa persecuzio

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...