26. Rebus a Parole Chiave

Esco di casa. Quante volte ho cominciato così ogni mio scritto e poi concluso con una citazione “bisogna credere”?

Questa volta sarà diverso, perché scriverò solo parole chiave dettate da ciò che vedo uscendo e andando verso dove mi serve (all’interno del mio rebus che è la vita).

Dicevo: esco di casa e la prima cosa che vedo è un anziano signore in bici.

Per seconda un cane randagio; per terzo passa rasente macchina una colomba.

Un’auto che fa marcia indietro e un’auto con il perno del rimorchio.

Dell’acqua per terra o che viene gettata dai finestroni e sulla strada. Vedo tanti bambini e le madri giovani. Una donna anziana. Una carta da morto strappata.

Una strettoia, tre neri, di cui uno in una piccola bici.

Ogni volta che vedo queste cose un suono le sottolinea. O il cell squilla, o vibra, o un clacson suona, o qualcuno chiama.

Qual è il loro comune denominatore?

Chi sa dirlo?

E voi cosa vedete ripetersi nella vostra vita? Scrivetelo nei commenti.

Occhi aperti

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...