Il Giardino delle Coccomelie – Facciamo la storia

Anna scivolò in avventurose fantasticherie da viaggio, immaginando si trattasse di un uomo di mondo romantico e scevro, con la passione per gli abiti eleganti. Idea che si avvicinava molto alla realtà dei fatti ma Anna non poteva saperlo. Notò che Jacob Wind era alto quanto Pier ma meno curvo sulle spalle e portava buffi occhiali sul naso, che vagamente rimandavano alla forma di una grossa formica. Gli abiti, però, erano molto eleganti per un uomo intento a far chissà-cosa a cavalcioni su un ramo d’ulivo. “Di sicuro non avrà moglie! ” Sentenziò tra sé. “Se ne avesse una, gli impedirebbe di uscire in giardino vestito di tutto punto.”

-… E tu signorina? –

Non si era accorta di essere assente dalla conversazione da così lungo tempo, da perdersi persino le presentazioni di tutti, e il panico sul suo volto fece trapelare ciò che lei non avrebbe mai voluto far capire. Sembrava trasecolare da chissà dove erano giunti i suoi pensieri. Le sue espressioni, suo malgrado, regalarono grosse risate a tutti i presenti, compreso il Signor Wind. Nel frattempo, anche i nonni, si erano uniti al capannello, ridendo timidamente. “Si vede che mi sono persa a fantasticare, mentre gli altri hanno seguitato a conoscersi.” Pensò Anna, mentre provava a rimettersi da quello stato di strano imbarazzo che si era autoinflitta.

– Anna Evan, 6 anni! – Disse tutto d’un fiato, intenzionata a recuperare il tempo perso.

– Oh, sei sicura di te e di ciò che vuoi. Mi piace. – rispose il Signor Wind convinto. – Ora che abbiamo approfondito le presentazioni, mi fareste l’accortezza di spiegarmi cosa sono questi alberi? – Si guardarono tutti palesemente imbarazzati, nessuno voleva o meglio “poteva” rispondere a quella domanda. Qualcuno avanzò una proposta allungando una mano in direzione dei due sospettati, immensi alberi da…frutto non meglio identificabile. Roba da non credere, erano lì ma nessuno sapeva cosa fossero.

– Coccomèlie! – Tutti guardarono Anna che aveva rotto il silenzio con un nome sicuramente inventato. Ognuno degli astanti girandosi in quel modo sincronizzato aveva però sollevato una folata di vento, che era andata a posarsi sulla piccola e l’aveva fatta letteralmente rabbrividire per un breve istante. Seppur la cosa non si notò molto, Anna capì che, l’arrivo di quegli strepitosi frutti, avevano cambiato le caratteristiche della vita nel mondo in cui essi comparivano. Stessa cosa pensò Jacob ma nessuno dei due provò a condividerlo con gli altri. Sentendosi ancora osservata, Anna, continuò. – Le Coccomèlie sono frutti che contengono acqua, vedete, come il cocco e ho pensato a Comelie, come il nome di un prestigioso negozio d’abbigliamento di lusso di Londra. Dato che gli alberi sono cresciuti nel giardino del Signor Jacob, credo sia doveroso che facciano anche riferimento al suo impeccabile vestire. – Concluse la sua arringa sorpresa di se stessa e soddisfatta. Papà Pier si rese conto che la figlia possedeva un bagaglio culturale di gran lunga superiore al suo, e quasi si commosse. Gli altri provarono a capire il senso di quelle parole ma non ci arrivarono. L’unica cosa chiara era che finalmente sapevano come si chiamavano quei cosi trasparenti che quasi più non si vedevano ad occhio nudo.

– Scusate, non vorrei interrompere questo bel momento ma mi pare di non vedere più alcun frutto. Ho le traveggole o anche voi…? – Tutti si voltarono nuovamente a guardare nella stessa direzione. Le foglie degli alberi si mossero velocemente e poi si fermarono di nuovo. Ma dei frutti non ce n’era neanche l’ombra, com’era possibile? Erano lì un attimo fa.

Le ombre del pomeriggio si erano allungate a tal punto da dare a tutti la sensazione di dover rientrare senza oltre indugiare. Un breve saluto fu tutto ciò che si dissero accompagnato da sguardi d’intesa per rivedersi e avventurarsi alla scoperta dei misteriosi bulbi acquosi scomparsi.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...